In Arte

Il paesaggio della Toscana è immediatamente riconoscibile, così sedimentato nella nostra memoria (fotografica e del cuore, oserei dire) grazie a viaggi, film e a numerose pagine della letteratura che l’hanno celebrato e immortalato per sempre. Le dolci colline, lo skyline delle città d’arte e i borghi dove il tempo sembra essersi fermato, sono tratti che seducono e ammaliano, oggi come ieri. Così, dopo il viaggio nella Toscana dei film, ecco il viaggio nella Toscana della letteratura. Un tour da Dante ai recenti best seller.

Che la penna dello scrittore ci conduca

Tantissimi gli artisti che hanno cantato le bellezze toscane trasformandole quasi in personaggi, ma chi è il primo di questo viaggio nella Toscana della letteratura? Ovviamente lui: Dante con la sua Commedia. La leggenda narra che fu l’Orrido di Botri – uno dei rari canyon italiani situato nella provincia di Lucca – a ispirare l’Inferno dantesco: pareti a strapiombo e gole profonde, immaginazione e penna prolifica fecero il resto.

L’Anello del Rinascimento

Ve lo ricordate il Decameron di Boccaccio? Durante la peste del 1348, un gruppo di giovani fiorentini si rifugia sulle colline e a turno raccontano diverse storie. Per ripercorrere il loro itinerario basta seguire l’Anello del Rinascimento: una passeggiata lunga più di 170 chilometri sulle colline di Firenze che tocca monasteri, castelli e pievi antiche.

Ariosto, Pascoli e Carducci

Altre grandi penne e altri luoghi per il viaggio nella Toscana della letteratura. Nel Cinquecento è Ludovico Ariosto a raccontare – e a governare – la Garfagnana. Qui, nella Rocca di Castelnuovo, riscrisse il suo Orlando e proprio in suo onore la Comunità montana gli ha dedicato un percorso naturalistico, “Il Sentiero dell’Ariosto”, che si immerge nei boschi che guardano le Alpi Apuane. In Garfagnana soggiornò anche Giovanni Pascoli che cantò la tranquilla bellezza del suo paese adottivo ne I canti di Castelvecchio. Infine, Carducci. Celebrò – nella sua poesia Davanti a San Guido – il bellissimo Viale dei Cipressi di Bolgheri.

E la Versilia?

Grande amante della Versilia, la cui natura selvaggia colpì la sua sensibilità, fu Gabriele D’Annunzio, che qui ambientò La pioggia nel pineto, proprio nella bellissima pineta della Versiliana a Marina di Pietrasanta.

Pinocchio e le Sorelle Materassi

Pinocchio, nato dalla penna di Carlo Lorenzini (in arte Collodi), ci riporta nella campagna pistoiese per seguire tutte le avventure del burattino più celebre al mondo. Le colline di Coverciano fanno invece da sfondo a Le Sorelle Materassi di Aldo Palazzeschi, romando ironico e tagliente.

Il viaggio nella Toscana della letteratura arriva sino a noi

Più recentemente, la Toscana ha fatto da sfondo anche a best-seller internazionali: dagli scorci sull’Arno di Camera con vista di Edward Morgan Forster fino alle lezioni d’arte a Palazzo Vecchio di Hannibal Lecter di Thomas Harris. Infine, New Moon, secondo volume della saga di Twilight, che la scrittrice Stephenie Meyer ambienta a Volterra, e Inferno di Dan Brown, recentemente diventato anche un film.

Recommended Posts
Contattaci

Scrivici per qualsiasi informazione e ti risponderemo il prima possibile

Not readable? Change text. captcha txt
schiacciataCamaiore Film Festival
X