In Eventi

La Luminara porta a Pisa tutta la poesia della luce

Anche quest’anno si è tenuto uno degli appuntamenti più importanti della Toscana: la Luminara di San Ranieri, un evento pisano di grande fascino e dal sempre rinnovato successo.

Ogni anno, infatti, il 16 giugno la città organizza una celebrazione luminosa: l’occasione è la vigilia della festa del patrono.

Luminara di Pisa: l’invasione dei lumini

Pisa viene dunque letteralmente invasa dalla luce: tutti i perimetri architettonici dei palazzi (ma anche il ponte dell’Arno) vengono infatti incorniciati dentro una struttura in legno su cui vengono disposti una serie di lumini. Ad eccezione della Torre inclinata e delle merlature delle mura, che invece vengono illuminate con padelle ad olio.

Più di centomila ceri, che qui sono chiamati lampanini, vengono dunque accesi dopo il tramonto rendendo quasi surreale l’atmosfera.

Quanta poesia ha la luce?

La città comincia a brillare mostrandosi in tutta la sua storica bellezza. E non finisce qui: verso le 23 nella Cittadella Vecchia si tiene uno spettacolo pirotecnico che sottolinea i giochi luminosi riflettendosi, maestosamente, nell’Arno.

I festeggiamenti, però, non terminano così: il giorno dopo si continua con la regata per il Palio di San Ranieri.

Luminara di Pisa: una tradizione dal sapore moderno

Sai che questa suggestiva tradizione risale al lontano 1688? È l’anno in cui l’urna contenente le reliquie del santo fu posta nella Cappella dell’Incoronata dentro la Cattedrale San Ranieri. Per l’occasione fu organizzata una festa cittadina, la Luminara per l’appunto, di cui ancora subiamo il fascino.

Perché la bellezza non può subire gli attacchi del tempo.

Recommended Posts
Contattaci

Scrivici per qualsiasi informazione e ti risponderemo il prima possibile

Not readable? Change text. captcha txt
Twiga Beach Club - Nelle terre della Lunigiana cresce il ricercato fagiolo di BiglioloTwiga Beach Club - Letture da spiaggia: i libri da portare con sé in questa estate 2017
X