In Food

Schiacciata con l’uva, che bontà!

Il modo migliore per salutare l’arrivo di Settembre è farlo con un dolce tipico toscano: la schiacciata con l’uva. Anche detta “ciaccia” o “stiaccia”, è un piatto tradizionale della zona – che è legata alla coltivazione dell’uva – ed è diffuso con diverse varianti.

La sua caratteristica più importante in realtà è ormai nota. Si tratta infatti di un manicaretto non propriamente dolce, essendo composto di pasta del pane lievitata arricchita con uva.

Se vuoi rispettare la ricetta originale, sappi che devi utilizzare l’uva canaiola. È una variante molto diffusa in Toscana: infatti insieme al Sangiovese viene utilizzata come base del Chianti. Possiede inoltre degli acini grossi e acquosi ma pregni di dolcezza, che la rendono perfetta per la realizzazione della schiacciata.

Scopri come prepararla in casa

Prepararla è facilissimo: basta utilizzare 500 gr di pasta lievitata e stenderne metà su una teglia unta d’olio. Spargi poi dello zucchero, ne bastano 50 gr, e due cucchiai d’olio. Ricopri infine il composto con circa 700 gr d’uva. Ricopri con la restante pasta e decora con altri chicchi d’uva e un giro d’olio. Ricordati di sigillare bene i bordi e poi cuoci a forno caldo a 180° per mezz’ora.

Il consiglio è di gustarla a raffreddamento ultimato, per permettere allo zucchero di fondersi con il fruttosio dell’uva e generare il sapore unico che la caratterizza.

Gnam, un piatto stagionale così gustoso aiuta ad accettare persino la fine dell’estate!

Recent Posts
Contattaci

Scrivici per qualsiasi informazione e ti risponderemo il prima possibile

Not readable? Change text. captcha txt
Bargaviaggio nella Toscana della letteratura
X