Sessant’anni di Ricordi di un’estate al mare in Versilia

17 maggio 2018

Sessant’anni segnati da una sola stagione: l’estate. Ed è con tale atmosfera estiva, talvolta tenuta sullo sfondo e talvolta portata in primo piano, che la Versilia si racconta con la mostra “Versilia – Ricordi di un’estate al mare 1880-1940” a Villa Argentina di Viareggio fino al 22 luglio.

Racconto per immagini della Versilia

“Versilia – Ricordi di un’estate al mare 1880-1940” è a ingresso libero, come libera è la mente di vagare tra le 70 stampe fotografiche esposte a cui si aggiungono foto e manifesti originali provenienti dall’Archivio Fotografico della Provincia di Lucca.

In mostra la vita e l’essenza della vita balneare della riviera versiliese in quelli che sono stati gli anni a cavallo tra Ottocento e Novecento: immagini suggestive che fanno riecheggiare nei locali di Villa Argentina l’esperienza dei primi stabilimenti balneari fino agli anni d’oro Trenta e Quaranta passando per la Belle Èpoque.

Ricordi di un’estate al mare o su come si andava al mare

Curata da Enrico Stefanelli e promossa dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca e dalla Provincia di Lucca, “Versilia – Ricordi di un’estate al mare 1880-1940” è un viaggio per immagini in bianco e nero alla scoperta di come si andava al mare all’incirca un secolo fa. Così protagonisti diventano anche l’evoluzione dei costumi da bagno quanto i passatempi da spiaggia, il tennis, il bridge, i balli, i trasporti e lo sviluppo urbano.

Offrendo uno spaccato di vita, le fotografie catturano l’attenzione dello spettatore in un’epoca sospesa, amata e vaneggiata quanto temuta per via dei terribili conflitti mondiali. E percorrendo le stanze di Villa Argentina si noterà che lo charme e il richiamo di questa terra sui turisti di allora come di oggi è ancora oggi invariato.

A corredo della mostra anche alcuni filmati d’epoca tra cui quelli provenienti dell’Archivio Chini di Camaiore; accanto abiti e tessuti originali del periodo.

Tag: #Viareggio #Villa Argentina Mostre