Le 5 cose da non perdere a Pietrasanta

15 agosto 2017

Scopri la magia di Pietrasanta in cinque mosse!

Pietrasanta è uno dei luoghi incantanti della Versilia che ruba il cuore a chiunque.

Nota come La Piccola Atene, la cittadina è un borgo adagiato ai piedi delle Alpi Apuane ricco di storia e arte: è proprio impossibile resistere al suo fascino!

Vuoi conoscere le 5 cose da non perdere quando la visiti?

I cinque luoghi magici di Pietrasanta

Numero uno. La Cornice di Pace di Nall è sicuramente il modo giusto per fare la conoscenza della città. È infatti posta all’inizio della strada principale di Pietrasanta e inaugura le passeggiate verso Piazza Duomo. Alta quasi 5 metri, con il suo bronzo mosaicato racconta la potenza narrativa dell’arte e la capacità figurativa di chi attraversa la porta, si immerge a Pietrasanta e scopre un nuovo modo di sognare.

Numero due. L’Osservatorio Astronomico, così piccino da non essere riconosciuto neanche dagli autoctoni! Si chiama Spartaco Palla, risale al 1986 e sorge nel parco della Fontanella. Forse lo riapriranno in futuro, ma val la pena anche una visita degli esterni.

Numero tre. La libreria Nina, gestita da Francesco, Andrea e Linda. Si tratta di un grazioso salotto dal sapore antico, immerso in un’atmosfera idilliaca per i bibliofili. Quando vai in visita porta con te una crocchetta per gatti: ti capiterà di certo di incontrare tra gli scaffali Matisse, il gattone di una vicina.

Numero quattro. L’esercito di statue del Vicolo Rabbioli. Posizionati di fronte il grande cancello dei F.lli Palla Scultore, tira un sospiro e infila la faccia sbirciando ovunque. Troverai statue su statue, raffiguranti Cristi in croce, Pietà, mezzibusti e tutta una sequela di affascinanti caricature che ti sfideranno ad essere riconosciute.

Numero cinque. La Rocca di Sala. Va bene, va bene: non è proprio dentro Pietrasanta ma solo un po’ più in alto. È un’antica rocca ghibellina con tanto di torri e mastio, che vale la pena di visitare perché dalla sua altezza potrai dominare tutto il borgo. E capire perché, tra le tante città della Versilia, proprio Pietrasanta ha un cuore caldo e un aspetto magico.

Cinque modi per conoscerla ti hanno convinto?