Anané Vega: regina delle notti internazionali

11 luglio 2018

Da Capo Verde a New York

Tra i dj del Twiga Beach Club c’è anche lei, una Woman con la W maiuscola, come ama definirsi e come la sua storia di successi dimostra. E’ Anané Vega: dj, cantante e songwriter originaria dell’isola di Capo Verde e che, dal suo Paese d’origine, prese un volo di solo andata per New York per trasformarsi in una delle protagoniste della scena mondiale e un vero e proprio simbolo.

Capelli ricci autentici, orgoglio africano (le sue origini non smettono di ricordale di difendere il proprio spirito e mantenerlo raggiante) ma anche tanta, tanta grinta che l’hanno portata a superare la quota di avere più di 50 uscite discografiche e ad avere due etichette, la Nulu Music e la Nulu Electronic con cui si concentra particolarmente sui generi Afro House, Deep House e Deep Tech.

Anané e il suo sound afro-elettronico

Dalla forte personalità ma pur sempre femminile, Anané è regina delle notti internazionali: dalle consolle di Ibiza a quelle di Miami, promuove il suo «sound afro-elettronico» a livello mondiale. Seppur le sue scelte musicali siano inaspettate, la cura e la perfezione non mancano mai, tanto che l’effetto è quello di una danza della folla presente al suo dj set paragonabile a un mare di mani alzate, pronte a battere all’unisono.

Le prodezze di Anané sono numerose e non si fermano solo all’essersi esibita nelle più importanti cattedrali dei dj: ha cantato “One Dream” come canzone d’apertura al Super Bowl ed è stata invitata dal Cirque du Soleil come ospite dei loro spettacoli. Altro? Sì, giusto un invito da parte di Obama a esibirsi all’Ambassadors Ball.

Lo sapevi che…

…che Anané è stata la prima dj e la prima in assoluto a dare il volto al brand di beauty Wycon Cosmetics? Ebbene sì, è successo nel 2016 e il brand del make-up particolarmente apprezzato dalle più giovani l’ha scelta proprio per la sua storia di emancipazione. Non è casuale del resto che sia stata anche l’unica artista femminile a esibirsi davanti a mille bambini in occasione del Nelson Mandel’s Party durante l’African National Congress.

 

The inescapable percussive bass of afro-tech and a subtle hint of sweaty fun consume the late night air. 
The crowd is in a state of flow, evidenced by their inattention to everything but dancing and music. 
Eyes meet and remain locked in.

Love. Art. Music.
Tag: #Dj DJ set