Esplorando la Versilia: Parco della Versiliana

Il Parco della Versiliana, un luogo naturale incredibile

Non puoi dire di essere stato in Versilia se non hai visitato il grande Parco della Versiliana a Marina di Pietrasanta. Si tratta dell’ultima parte residuale della Macchia di Marina, un antico bosco sviluppatosi lungo tutto il litorale. E adesso si estende per “soli” 800.00 metri quadrati.

 

Il polmone verde della Toscana è il Parco della Versiliana

Camminando nel parco della Versiliana ti capiterà di imbatterti in pini domestici, lecci, pinoli e una gran rete di sentieri dal disegno geometrico. Nulla però a che vedere con il giardino formale all’italiana tipico dell’Ottocento! Qui a dettare le regole è la natura, lasciata libera di esprimersi al suo meglio. È per questo che il parco viene considerato il polmone verde di tutta la provincia. L’area interessata, infatti, si sviluppa dal fosso Tonfano verso il confine con Forte dei Marmi.

Al suo interno troverai la Villa, costruita nel 1886, che deve il nome La Versiliana allo scrittore Renato Fucini.

Ma il suo ospite più illustre fu Gabriele D’Annunzio. Correva l’anno 1902: scrisse qui la celebre poesia La pioggia nel pineto.

 

Il momento giusto per visitarlo: adesso!

Se hai voglia di immergerti in questo patrimonio forestale, magari alla ricerca della famosa upupa, è il momento adatto per visitarlo!

Ogni estate, infatti, si tiene il Festival La Versiliana, che offre due mesi di programmazione culturale e musicale ininterrotta. Quest’anno, ad esempio, saliranno sul palco Cristiano De Andrè e Umberto Tozzi, i The Kolors e Fiorella Mannoia.

Per trascorrere un’estate alla maniera della Versiliana.